Cosa vedere nelle vicinanze del castello di Neuschwanstein

Giu 14, 2022 | Baviera on the road, Baviera storia e cultura

Se state andando alla scoperta del castello di Neuschwastein e avete un po’ di tempo a disposizione, potete scoprire in questo blog, cosa vedere nelle vicinanze. Infatti nei dintorni del castello di Neuschwanstein, commissionato dall’amatissimo “kini”, il re delle favole, ci sono senz’altro un paio di luoghi interessanti da non perdere assolutamente! Questa parte di Baviera verdissima, oltre ad essere una meta perfetta per chi è amante del bello e del curioso, è anche piacevole per la cucina bavarese con i suoi piatti gustosi e la sua ospitalità. Vediamo allora insieme cosa vedere nelle vicinanze del castello di Neuschwanstein.

Il castello di Neuschwastein e dintorni

Da non perdere nei dintorni del castello di Neuschwanstein in Baviera: 

Vivendo ormai davvero da molti anni in Baviera e accompagnando come guida turistica tutto l’anno i miei connazionali alla scoperta di questi luoghi ameni, racconto in questo blog quello che vale davvero la pena di vedere e do consigli pratici che non troverete nelle guide turistiche. 

Castello di Neuschwanstein & Hohenschwagau 

Per chi arriva dall’Italia, Bolzano – castello di Neuschwanstein 226 km
Il castello di NEUSCHWANSTEIN si presenta come un castello uscito da un libro delle favole, non a caso ha ispirato la Walt Disney! Il castello situato sulle rive del lago Alpsee è immerso in una natura aspra e affascinante e registra in alta stagione giornalmente 10 000 visitatori! Al suo interno si rimane a bocca aperta per la ricchezza delle sale, tra cui, la sala del trono, per l’alta tecnologia con il primo telefono senza fili e per la posizione incantevole con vedute mozzafiato. Il giovane re Ludwig deluso dalla politica, che non gli permetteva di regnare come Luigi XIV da monarca assoluto, decide di dedicare tutte le sue energie a ciò che ama di più: l’architettura e la musica. Se non si conosce la storia di questo misterioso ed affascinante re non si percepisce appieno ciò che lo spinse a commissionare tre castelli, tra cui Neuschwastein. Gli amanti della musica del grande compositore Richard Wagner, a cui re Ludwig era legatissimo, troveranno in questo gioiello neogotico le sue opere affrescate su tutte le pareti! Chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare dal suo incanto!
HOHENSCHWAGAU, il castello del padre di Ludwig, situato proprio di fronte a Nueschwanstien racconta la storia di Ludwig ragazzino. Qui, dove il padre Maximilian, colto ed interessato di musica e di letteratura, si circondava di artisti e letterati, Ludwig venne a contatto, per la prima volta, con la musica di Richard Wagner, che in visita, si esibì al pianoforte di casa. 

Dove parcheggiare: Alpseestraße 12, 87645 Hohenschwangau, dopo aver superato il Ticket-Center, numerosi parcheggi per automobili e pullman.

Come si arriva al castello: A piedi con una passeggiata leggermente in salita di circa 40 minuti (passo lento). In carrozza (capolinea Alpseestraße) per i più romantici o pigri, 15 minuti, € 7,- a persona. Sono cinque le carrozze che transitano su e giù per il castello!

Pausa o spuntino: Schloss-Restaurant a pochi passi dal castello per chi vuole fare con calma.
Numerosi chioschetti sulla Alpseestraße per chi vuole uno spuntino con curry-wurst o panino con bratwurst e birra!

Orari di apertura: Da aprile fino al 15 ottobre: 9-18 / dal 16 ottobre fino a marzo 10-16. Chiuso 1 gennaio, 24/25 e 31 dicembre. I gruppi devo prenotare con largo anticipo!

Durata della visita: circa 30/45 minuti in lingua italiana. L’ingresso al castello di Neuschwanstein deve essere puntualissimo!… pena la non ammissione al castello! 

Se hai ancora tempo: Museum der Bayerischen Könige, Museo dei Re Bavaresi (9-16:30, € 14 con audioguida in italiano) Prenota il biglietto qui. Ponte di Maria (Marienbrücke). L’ingresso si trova all’uscita dal castello Neuschwastein. Si tratta di una passeggiata di circa 10 minuti che conduce al ponte con un panorama mozzafiato! Lago Alpsee: goditi qualche minuto sulle rive di questo meraviglioso lago dai colori magici!

Zainetti e borse ingombranti/carrozzine: È consigliabile lasciare cose ingombranti negli armadietti che trovate lungo il percorso per salire al castello (€ 1 o € 2).

Toilette: Di fronte ai parcheggi (a pagamento) o uscendo dal castello a fine visita (gratuito).

Füssen & lago Fogger

Neuschwanstein – Füssen 4 Km

Se hai deciso di proseguire il tuo itinerario passando per il santuario Wies (patrimonio UNESCO)  visita anche FÜSSEN. Questa perla immersa nella natura dell’Algovia faceva parte della provincia romana Raetia, di cui Augusta Vindelicum, era allora la capitale. Füssen rappresentava un punto strategico importante incrociandosi qui vie di comunicazione di grande rilievo, come la via fluviale del Lech e la Via Claudia Augusta.

Tra i luoghi di maggiore interesse a Füssen segnalo:

  • Il castello Hohes Schloss
  • L’ex monastero benedettino oggi palazzo del comune e Museo di Füssen 
  • La cappella dedicata a Sant’Anna raggiungibile dal Museo di Füssen 
  • Il centro storico con la Reichenstraße, parte dell’antica strada romana Via Claudia Augusta

HOHES SCHLOSS, ex fortezza del 1300, oggi è conosciuto più comunemente come il castello di Füssen, ed è un edificio tardogotico che sovrasta la città con la sua mole imponente. È senz’altro uno dei complessi architettonici tardogotici più significativi della Germania. Incantevole la Sala dei Cavalieri d’Onore (Rittersaal) con particolari d’epoca. Gli appassionati di arte tardogotica e rinascimentale devono visitare la sede distaccata della Pinacoteca bavarese (Bayerische Staatsgemäldesammlungen) alloggiata proprio qui! 

L’ex MONASTERO BENEDETTINO di San MAGNO fu rimaneggiato nel 1700 in un imponente complesso in stile barocco italiano. Oggi ospita il Museo di Füssen e il palazzo del comune. All’interno del Museo si possono ammirare importanti reperti che illustrano la storia della zona nonché un’impressionante collezione di strumenti musicali a corda come liuti, mandolini e violini prodotti da maestri artigiani di Füssen dal 1500 in poi. Da non perdere la sfarzosa la Sala dell‘Imperatore (Kaisersaal) dove si tengono da 50 anni le prestigiose “estati musicali“ di jazz e di musica da camera.

Dal museo si accede alla cappella di SANTA ANNA, l‘antica chiesa del monastero e oggi la chiesa barocca più grande e più bella della città; la cripta custodisce l‘affresco più antico della Baviera e le reliquie del monaco benedettino San Magno. Da non perdere al suo interno anche il famoso ciclo d‘affreschi “danza macabra“ di Jakob Hiebeler (1602), il più antico nel suo genere in tutta la Baviera.

CENTRO STORICO: Fra il castello e il monastero di San Magno, passeggiando sulle rive del fiume Lech, si apre il centro storico della città che offre ai visitatori un meraviglioso scorcio sulla storia di questa zona della Baviera con le caratteristiche case a graticcio decorate da mille colori! La Reichenstraße, che ricalca il tracciato dell‘antica strada romana Via Claudia Augusta, è fiancheggiata da bei palazzi signorili storici. Qui troverete la fontana dedicata al patrono di Füssen, San Magno. 

Lungo il percorso per arrivare al santuario Wies potete fare una piccola sosta al Festspielhaus situato sul LAGO FOGGER con una meravigliosa panoramica sul castello di Ludwig. Il teatro Festspielhaus ha anche un ottimo ristorante in riva al lago. 

Santuario pellegrinaggio di Wies

Füssen – santuario Wies 30 km.

A soli 30 km da Füssen si trova questo gioiello rococò, non a caso il SANTUARIO WIES è patrimonio UNESCO dal 1983. Facile da trovare perché ben segnalato, ben visibile perché è l’unico edificio che si erge su prati verdi e tra alberi secolari in questa zona. Sulla stradina che porta all’ingresso della chiesa troverete una piccola cappella. Tutto è nato da qui. La cappella è sorta prima che la comunità di Steingaden nel XVIII secolo decidesse di commissionare la chiesa per custodire la figura del Cristo flagellato, una sorta di manichino di pezza, imbottito di materiale molto semplice come paglia e stracci. Al Cristo flagellato sono ascritti diversi miracoli, non per ultimo, le lacrime che lo hanno reso oggetto di pellegrinaggio. Chi avesse in mente di intraprendere il pellegrinaggio per Santiago de Compostela partendo dalla Baviera può fare sosta qui, essendo diventato questo luogo, una delle tappe del percorso. Chi è invece amante del rococò deve fare tappa qui per ammirare il capolavoro dell’architetto e stuccatore Dominikus Zimmerman e del fratello che realizzò gli affreschi del soffitto. 

Come si arriva
: Wies 12, 86989 Steingaden. Ben segnalato. 

Dove parcheggiare: di fronte alla chiesa c’è un ampio parcheggio per pullman e automobili. 

Pausa o spuntino: accanto alla chiesa c’è un punto ristoro molto accogliete. Fermatevi anche per bere solo un caffè!

Orari di apertura al santuario pellegrinaggio Wies: lun-sab 8-20 / dom 13-20. Controllare gli orari della messa!

Toilette: Si trovano nella zona del parcheggio.

Landsberg am Lech

Santuario pellegrinaggio Wies – Landsbeg am Lech 85 km

Con un’oretta circa di automobile dal santuario di Wies si raggiunge facilmente LANDSBERG AM LECH che come dice il nome “am Lech”, si affaccia sullo splendido fiume Lech, conferendo a questa cittadella di circa 29 mila anime un fascino unico! Landsberg si visita bene a piedi e se volete unire la bellezza dei suoi edifici sacri e profani ad uno spuntino o un gelato, dedicatele un bel pomeriggio di visita. I parcheggi si trovano fuori e dentro le mura della città (vedi sotto). Se arrivate dal santuario Wies a Steingaden conoscerete già il nome dell’architetto e dello stuccatore rococò Dominikus Zimmermann. Qui a Landsberg ha vissuto ed ha lasciato diverse opere, tra cui nella Vorderen Anger la Chiesa di San Giovanni (Johanniskirche) e la facciata rococò del municipio sulla piazza principale (Hauptplatz). 
Da non perdere anche:

  • la Chiesa parrocchia di Santa Maria Assunta (Maria Himmelfahrt) barocchizzata nel 1708;
  • la Bella Torre, la Fontana della Madonna e il Municipio storico sulla piazza principale (Hauptplatz);

Uscendo dalla piazza principale (Hauptplatz) dalla parte della Bella Torre (l’unica sulla piazza) percorrendo la Bergstraße (in salita) non perdetevi:

  • Il quartiere delle streghe sulla destra con la Hauptplatz alle spalle; 
  • La chiesa dei Gesuiti salendo per la Bergstraße che è ben segnalata;
  • la Torre Bavarese (Bayern-Tor) con lo stemma Visconti (!!) e Wittelsbacher in cima alla Bergstraße;

Scendendo in direzione piazza principale (Hauptplatz) sulla Peter-Dörfler-Weg lungo il fiume Lech consiglio una sosta in uno dei numerosi locali che si affacciano sul fiume e la cascata del Lech godendovi l’atmosfera magica che produce cosi tanta acqua!
E per finire un tocco di cultura con una visita al museo Herkomer raggiungibile superando il ponte Katharinenbrücke e passeggiando lungo il fiume fino al museo. Sir Hubert Herkomer fu un personaggio poliedrico, che tra le altre cose, costruì in onore dell’amata madre la Torre della Madre, visitatela o fermatevi per una pausa nel locale sotto la Torre!

Dove parcheggiare: Von-Kühlmann-Straße 15
: parcheggio pullman e automobili accanto al Museo Herkomer. Lechstraße 6: parcheggio pullman e automobili con ingresso immediato nel centro storico. Waitzinger Wiese: parcheggio solo per automobili, con ingresso dalla Sandauer-Tor (a piedi 7 minuti).

Pausa o spuntino: Peter-Dörfler-Weg con affaccio sul fiume e cascata del Lech.

Se hai ancora tempo: Museo Herkomer, uno dei più interessanti in città anche per la sua architettura unica con la Torre Madre: von-Kühlmann-Straße 2 (13-18), € 5,- (grp. sopra le 10 persone € 2,5-). 

Ufficio informazioni turistiche: Hauptplatz 152 (10-13/13:30-17).

Toilette: sulla Hauptplatz 152, sul retro dell‘ufficio del turismo (9-17, a pagamento) oppure accanto alla Bella Torre, l’unica sulla piazza Hauptpltz all’ingresso per parcheggio auto con toilette (aperto 24h, gratuito).

Visitare le vicinanze del castello di Neuschwanstein

Scopri tutti i tour guidati ai quali puoi prendere parte sul sito di visita-baviera!

prenota subito il tour in italiano!

Articoli correlati

Cosa vedere in Baviera con i bambini

Cosa vedere in Baviera con i bambini

Vuoi scoprire la Baviera con i bambini, e non vuoi perdere tempo prezioso, sei quindi alla ricerca di consigli pratici e di informazioni per sapere cosa vedere e come organizzare al meglio il viaggio con la tua famiglia. Se viaggi con i tuoi bambini è davvero...

leggi tutto
I migliori itinerari alla scoperta della Baviera in auto

I migliori itinerari alla scoperta della Baviera in auto

Stai progettando un viaggio in Baviera e hai deciso di viaggiare in AUTO per essere più autonomo. Vediamo allora insieme degli itinerari in Baviera in auto. Quello che propongo è un tour fatto nel mese di giugno 2022 che unisce CULTURA & NATURA e che si presta a...

leggi tutto

Il mio nome è Paola, sono nata a Firenze e vivo a Monaco di Baviera da oltre 20 anni.
Sono guida & accompagnatrice turistica (IHK) e ti accompagno a conoscere la Baviera con i miei tour.

Articoli recenti

0
Would love your thoughts, please comment.x